L’associazione il Bertoldo di Marcheno onora la memoria dell’amico Sandro Fontana

L’associazione culturale “Il Bertoldo – Amici di Sandro Fontana” presieduta da Fabrizio Ricci, si è recentemente costituita a Marcheno per ricordare la figura e l’esempio di un illustre concittadino, che fu tra i primi amministratori della Regione Lombardia come Assessore alla Cultura e che in seguito venne nominato Ministro per L’Università, e che alla attività politica ed amministrativa seppe unire quella di scrittore, storico e docente universitario.
L’obiettivo dell’associazione è quello di operare nel contesto sociale, culturale ed educativo della Valtrompia per sottolineare il forte legame che Sandro volle sempre conservare con la sua terra d’origine, alla cui storia ed alle cui tradizioni dedicò gran parte delle sue opere e alla quale sempre orgogliosamente rivendicò la propria appartenenza. Tra le altre iniziative, recentemente è stato proposto all’Istituto comprensivo scolastico di Marcheno la promozione di un concorso dal titolo “Conoscere per partecipare”, aperto a tutte le classi della scuola primaria e secondaria di 1° grado, che, prendendo spunto dall’esperienza di Fontana come Amministratore, preveda la realizzazione di elaborati individuali o collettivi su argomenti relativi alla organizzazione e alle funzioni dello Stato e delle Autonomie Locali. Alla iniziativa hanno aderito tre classi della scuola primaria e tre classi della scuola secondaria di Marcheno per un totale di oltre 140 allievi, e in questo periodo sono previsti incontri con i coordinatori delle classi e con le scolaresche per fornire i chiarimenti sull’iniziativa e per garantire, se richiesto e necessario, la disponibilità a collaborare fornendo ogni utile documentazione e testimonianza.

A tutti gli allievi partecipanti verrà rilasciato un attestato nel quale, tra l’altro, sarà fatta menzione di tutti quegli Enti, pubblici e privati, che con il loro contributo avranno reso possibile l’iniziativa, che si concluderà con la proclamazione degli elaborati che saranno valutati più meritevoli e con la premiazione delle scolaresche.

 
Questa voce è stata pubblicata in Curiosità, Homepage. Contrassegna il permalink.