All’ospedale di Gardone sei ventilatori polmonari donati da Valtrompiacuore e Fondo Or.Ma.

Ancora un aiuto concreto giunto in data 27 marzo per la sanità in affanno. Stavolta, giunto direttamente all’ospedale di Gardone Val Trompia: sei ventilatori polmonari fondamentali per supportare i casi più gravi di pazienti affetti da Coronavirus. Ancora una volta a compiere il gesto di grande solidarietà, l’associazione Valtrompiacuore presiduta da Mario Mari ed il Fondo Or.Ma. (Famiglia Mari Basso) il cui referente è sempre Mari.

“In questo difficile momento- ha spiegato Mari- sia per il virus che non da tregua, sia per la difficoltà nel procurarsi questo tipo di apparecchiature medicali, sono riuscito ad ottenere la fornitura di sei ventilatori polmonari. Sono in trattativa per ottenerne altri cinque”. Le forniture di attrezzature e materiale medicale giunge sempre più “goccia a goccia”, dato il continuo aumento dei casi di Coronavirus sia in Italia che all’estero. Il costo sostenuto è stato di 60 mila euro circa. Valtrompiacuore ed il Fondo Or.Ma, dall’inizio dell’emergenza, hanno donato 5 ventilatori agli Spedali Civili di Brescia (di cui tre sono stati consegnati all’ospedale di Gardone e 2 a Montichiari). In un’altra occasione, un ventilatore è stato donato alla seconda rianimazione del Civile, ed uno alla Poliambulanza. E sempre per l’ospedale di Gardone con il supporto di tanti donatori e di alcune istituzioni, è stato consegnato nei giorni scorsi materiale medicale per 15 mila euro. Un modo reale per dire “Tutto andrà Bene” ed un modo per ringraziare tutto il personale sanitario che in questo momento così difficile è in servizio senza sosta. Per chi volesse sostenere le diverse iniziative che Valtrompiacuore mette in campo è possibile utilizzare uno dei seguenti conti correnti bancari: Banco BPM CREDITO BERGAMASCO IBAN: IT 54 N 05034 54540 000000001508; UniCredit IBAN: IT 38 M 02008 55221 000101100305; UBI IBAN: IT 57 Z 03111 54540 000000023400. Altre informazioni sono visibili sul sito www.valtrompiacuore.it. Le donazioni fatte durante l’emergenza, sono deducibili al 100%.

 
Questa voce è stata pubblicata in Curiosità, Homepage, Sanità. Contrassegna il permalink.