Albina Aguzzi un’istituzione a Gardone

Era un’istituzione, un pezzo di storia. Non c’è altro modo di definire Albina Aguzzi.

Conosciuta dai grandi per il suo negozio e dai bambini per il suo futuristico acquario. E si è spenta sabato scorso a Gardone Val Trompia Albina Aguzzi, 95enne, (avrebbe compiuto i 96 anni al 3 aprile) conosciutissima commerciante di Gardone. Da sempre ha gestito un negozio di abbigliamento/merceria e “di tutto un pò” sul finire di via Zanardelli in direzione Levata, in pieno centro storico a Gardone. Un attività che ha portato avanti con amore per oltre 60 anni. Il suo un negozio davvero fornito. Era stupefacente vedere, come si muovesse con sicurezza e trovasse tutto nel suo negozio stipato. A ricordarla la nuora Adriana, dato che tre anni fa Albina perse il figlio “Vendeva di tutto, tra i suoi clienti molti provenivano dai comuni limitrofi. Cordiale e disponibile con tutti, era ben inserita nel tessuto sociale e teneva tantissimo a prendere parte alle iniziative promosse dal centro storico, come le tavolate all’aperto. Era una donna molto attiva, e portava avanti le sue idee con determinazione”. Il negozio era chiuso solo a Ferragosto, ed Albina lo ha gestito fino all’età di 90 anni, poi a seguito di problemi di salute,ha dovuto ritirarsi. “Nel negozio- continua la nuora- per parecchi anni un’ attrattiva per bambini: un acquario con pesci colorati (quando ancora in giro non ve n’erano molti), con una murena ed un piccolo squalo, che le aveva regalato il figlio”. In seguito all’aggravarsi delle condizioni di salute, la casa di riposo Beretta, per continuare “a stare in mezzo alla sua gente” e dove la sua gente trovava sempre il tempo per un saluto.

 
Questa voce è stata pubblicata in Homepage, Personaggi. Contrassegna il permalink.